Assicurazione terremoto e calamità naturali: proteggersi al meglio con la polizza giusta

L’Italia, si sa, è un territorio geologicamente a rischio sismico (alto o basso passando da regione a regione del Paese) e l’eventualità di subire dei terremoti è, purtroppo, sempre presente. Dal sisma del Friuli del 1976 a quello dell’Irpinia del 1980 fino ad arrivare a tragici eventi più recenti come quello che ha colpito L’Aquila nel 2009 o intere province dell’Emilia Romagna nel 2012, non c’è dubbio che proteggersi adeguatamente può rappresentare una scelta prudente e sensata.

pooSe a ciò aggiungiamo il verificarsi di calamità naturali come alluvioni e frane che il suolo italiano è costretto a sopportare continuamente, il consiglio è quello di stipulare una polizza contro il terremoto e le calamità naturali se si vive in zone che contemplano un’alta percentuale di eventi di questo tipo. Ecco tutte le informazioni che servono e le dritte in proposito.

In cosa consiste una polizza terremoto

Una polizza terremoto è un’assicurazione volontaria (quindi non obbligatoria, pertanto si può scegliere o meno se accenderla) che chi vive in zone ad alto rischio sismico può decidere di stipulare con una compagnia assicurativa. Si tratta di un tipo di protezione che può godere di diversi livelli, ed ovviamente più la copertura sarà completa più il premio sarà elevato.

In pratica una polizza casa terremoto mette al riparo non certamente dalla perdita eventuale dell’abitazione (o della vita stessa), ma costituisce un ottimo strumento per cautelare se stessi o i propri cari contro le spese di ristrutturazione o di rifacimento della casa in caso di danni dopo un evento sismico, un’alluvione o una frana.

Il premio va corrisposto annualmente ma prima cliente e broker (o compagnia online in caso di assicurazioni accese via web) dovranno accordarsi sul massimale coperto, cioè la cifra massima che la polizza terremoto casa può arrivare a coprire. Alcune compagnie mettono poi a disposizione l’assistenza anche immediatamente dopo il verificarsi della calamità come, ad esempio, il pagamento dell’alloggio in albergo o pensione per qualche mese.

Calcolo polizze online

POLIZZA
VOTO
PREVENTIVI GRATIS
Logo genertel casa
Acquisto in piccole rate - Bonus Rinnovo - Risarcimento Completo

Cosa copre e a chi può servire

Una polizza in grado di coprire da eventi sismici e calamità non è uguale per tutti, ma varia nel costo e nelle coperture in base al territorio in cui sorge la struttura abitativa che si intende assicurare.

In linea di massima si può però dire che essa serve, va da sé, a chi abita in zone a rischio più elevato di questi eventi nefasti, e che le compagnie assicurative rimborsano in caso di stipula (e secondo il massimale concordato) la ricostruzione totale della struttura, la ristrutturazione se i danni sono stati minori oppure, in caso di perdita totale della casa, l’acquisto di un nuovo immobile (comprensivo di arredi, elettrodomestici, oggetti personali).

Ancora: il premio può coprire spese come quelle per il rifacimento dei documenti andati perduti durante il sisma, o demolizione o trasporto degli arredi in caso ci si trasferisca in una casa di passaggio durante i lavori di ristrutturazione dell’abitazione colpita. É importante ricordare, inoltre, che questo tipo di polizza può essere integrata a quella obbligatoria contro incendio e scoppio e che può risarcire anche danni derivati da rapine o furti subìti a seguito della calamità naturale.

Da cosa dipendono i costi

La stipula di una polizza casa contro le calamità naturali non costituisce, purtroppo, una spesa economica o tantomeno esigua, visto che il suo prezzo aumenta se si abita in una zona ad alto rischio sismico.

In attesa di una riconsiderazione e riformulazione delle normative al riguardo, anche in considerazione del fatto che gli eventi sismici e le calamità naturali sono piuttosto frequenti in Italia, bisogna tenere a mente che i costi dipendono, oltre che dalla zona di residenza, dalla metratura della casa (più è grande e più si pagherà), dalla tipologia (appartamento, villa monofamiliare, a schiera, etc.) e dal valore della struttura al catasto, e che si può recedere dal contratto della polizza in qualunque momento il cliente lo ritenga possibile, così come è possibile il rinnovo annuale comunicando direttamente con le agenzie di assicurazione attraverso i broker (così come si fa per la stipula) oppure accedendo ai siti web di qualsiasi compagnia.

In quest’ultimo caso occorre evidenziare come anche le assicurazioni casa terremoto possono risultare più convenienti se sottoscritte online secondo le modalità già descritte in altri post di questo blog.